«Il Movimento scout, essenzialmente, è una fraternità di servizio di ragazzi e adulti, una scuola di carattere e di civismo, di alte qualità personali per il bene della comunità.Tutto ciò suona un po’ pretenzioso per ciò che è, come la gente lo conosce, una banda di monelli dalle ginocchia nude, con cappelli da cowboy e armati di bastoni scout. Ma ricordate, non è possibile formare il loro carattere con normali metodi scolastici. Vanno usati metodi diversi.

I ragazzi sono pronti a unirsi a un allegro gioco di fraternità, con la sua sana vita da campo e le utili tecniche pionieristiche. Il loro carattere si sviluppa grazie alla loro esposizione, faccia a faccia, alle bellezze della natura.

Il ragazzo ha un temperamento naturalmente attivo anziché passivo, e noi gli proponiamo occasioni di azioni concrete anziché impegni a parole.

Gli scout perfezionano le loro qualità non solo per se stessi, ma per essere in grado di aiutare la società. In altre parole, si formano per diventare buoni cittadini».

Robert Baden-Powell, 1922